Masticatori di succo Philips

Abbiamo visto già gli estrattori di succhi di alcuni marchi prestigiosi, in questa recensione l’attenzione è volta verso Philips, marchio olandese sempre all’avanguardia e in costante innovazione. Lo troviamo nei sistemi di illuminazione, nei sistemi di diagnostica medica.

E’ il marchio che vogliamo per il nostro estrattore? Se mettiamo da parte per un attimo il prezzo dei suoi modelli, che si attesta decisamente sopra la media, la qualità costruttiva e i suoi design unici lo rendono un’opzione davvero da tenere in conto.

In questa fascia di prezzi si trovano spesso accessori e caratteristiche gradevoli ma non sempre di primaria importanza, a volte comunque è quel dettaglio in più che fa proprio al caso nostro e rende questo estrattore la nostra scelta di acquisto, poco importa la differenza di prezzo in più.

Presentiamo qua nella sezione seguente alcuni dei modelli trovati ed esaminati che sembrano convincere di più

Philips Viva Collection

estrattore philips viva collection

La prima cosa che viene in mente a guardare questo modello di Slow Juicer Viva Collection è il suo design essenziale: niente manopole, levette, un apparecchio bello da guardare e facile da usare. Ed è proprio quello che viene confermato dalle sue specifiche, apertura di inserimento grande con diametro superiore ai 70 mm, pulizia rapida (e senza sforzo) in 90 secondi, un montaggio intuitivo e pronto in un attimo.

Philips investe molto nelle sue tecnologie brevettate e i risultati si vedono: il suo setaccio QuickClean è di estrazione facilissima e si pulisce al volo, il suo sistema anti goccia integrato è una garanzia e il suo sistema di masticazione ottiene la massima quantità di succo da qualsiasi alimenti, frutta con semi come la melagrana compresa.

Una caratteristica che ci piace molto che contraddistingue questo prodotto è la sua base stretta di appena 13 cm. Se consideriamo che le altri basi occupano spesso il triplo dello spazio, si può capire che il design di questo prodotto faccia parte di un’altra categoria.

E a differenza dei prodotti successivi in recensione, il prodotto di questo estrattore Viva Collection è pure nella media.

 

Philips Avance Collection

estrattore philips avance collection

Altro design unico marchiato Philips, con il costo nettamente lievitato, l’Avance Collection fornisce nuovamente delle prestazioni e delle peculiarità che la maggior parte degli estrattori non possono offrire.

Partiamo con la tecnologia MicroMasticating (micro masticazione in inglese), sistema brevettato per la spremitura delle cellule della frutta e verdura che garantisce un’estrazione superiore al 90%. Questo comporta il duplice vantaggio di ridurre gli sprechi di cibo e allo stesso tempo di trarre beneficio da una maggiore quantità di succo.

Funzione forse ancor più importante e attraente è il suo design no-sieve, ossia niente setaccio che raccoglie gli scarti, presente invece un filtro progettato in modo da essere lavabile con un solo getto d’acqua, niente bisogno di spazzolini aggiuntivi quindi per questo modello di estrattore.

 

Philips hr1949/20 Avance Slow Juicer

slow juicer philips

Sulla carta questo prodotto pare piuttosto simile a quello precedente Avance Collection, l’etichetta del prezzo invece mostra una cifra lievitata quasi il doppio.

Materiali dalla qualità ottima, il design nuovamente unico che gli è valso l’iF Design Award nel 2017, tante tecnologie brevettate e una qualità e durata nel tempo garantita, questo prodotto offre tanto, ma forse non molto di più di altri che sono egualmente performanti alla metà del costo.

Come per l’Avance collection però, forniamo due dettagli che lo rendono speciale: il design slim con base da 11 cm di larghezza e il sistema senza setaccio per una pulizia in pochi secondi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *